IL NERO E L’ARGENTO

Il nero e l'argento, di Paolo Giordano

Siccome è venerdì, siccome sono in vacanza e siccome ho ritrovato la connessione, non posso esimermi, una volta tanto, dal partecipare al venerdì del libro.

Essendo l’estate la stagione per definizione più propizia alla lettura, anche e spesso di romanzi di un certo spessore che durante l’anno non si ha sempre la voglia, il tempo o semplicemente, la forza di prendere in mano, sono rimasto indeciso se fare una rapida carrellata di letture fatte negli ultimi mesi e mai recensite, da proporre o sconsigliare, oppure affidarmi alla tradizionale recensione di un romanzo; alla fine ho optato per quest’ultima impostazione anche grazie al fatto che mi hanno regalato e ho rapidamente letto in tre giorni l’utima opera di paolo Giordano “Il nero e l’argento”.

So che farò, forse, storcere il naso a qualcuno, scrivendo di questo autore che peraltro io avevo già ampiamente apprezzato nel suo romanzo d’esordio con cui si è fatto conoscere ai lettori.

Non posso nascondere e nascondermi una notevole “furbizia” da parte di Giordano in questo suo romanzo breve laddove tocca uno via l’altro tutta una serie di argomenti (le difficoltà di una giovane famiglia, il Cancro, i problemi scolastici dei figli, solo per citarne alcuni) in cui per ciascuno di noi è facile in un modo o nell’altro riconoscersi e lo fa sfiorando corde cui tutti si è sufficientemente sensibili, per cui alla fine ogni lettore potrebbe facilmente dire che c’è un po’ di lui in quella storia.

E però, a mio parere, proprio lì sta la bravura di Giordano e la forza del romanzo che attraverso un uso mai fastidioso di alcuni piccoli salti temporali (la storia si svolge in un periodo breve di circa due anni), tiene il lettore avvinto alla storia e fa venire voglia alla fine di ogni breve capitolo, di leggere quello successivo; e, sempre a mio parere, Giordano scrive davvero bene.

Da leggere? Sì! Per tutti? Sì! Facile? Sì, anche se va letto con l’umore giusto, in quanto intriso, comunque, di tristezza e malinconia.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Letteratura, Venerdì del Libro

3 risposte a “IL NERO E L’ARGENTO

  1. non l’ho ancora letto… prendo il suggerimento al volo

  2. Non vale, così mi dipingi come una signorina Rottermeier della lettura… 😛 Però quello che tu scrivi sulla furbizia del romanzo dimostra quello di cui già parlammo all’epoca, mi pare: bravi editor, di autoriale, poco… Un prodotto per vendere, facile ma dell’umore giusto. Che cosa cerca, la grande casa editrice, di più? Per che cosa paga i suoi (oramai pochi) impiegati, se non per questo?!

  3. Pingback: UN ANNO DI LETTURE | un mondo a colori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...